LA PROGETTAZIONE E’ TRASFIGURAZIONE,GUARDARE LA REALTA’CON OCCHI DIVERSI” QUESTA CITAZIONE DEL DESIGNER FABIO NOVEMBRE RACCHIUDE IL MIO PUNTO DI VISTA E ALLO STESSO TEMPO LO AMPLIFICA COME UN ECO SE PENSO AL RAPPORTO TRA ” CONTENITORE E CONTENUTO”.

AL DI LA’DELLA SEMPLICE REALIZZAZIONE DELL’INTERNO DI UN APPARTAMENTO C’E’ LA VOLONTA’ DI ANDARE OLTRE ACCOMPAGNANDO PER MANO IL CLIENTE VERSO UN’ANALISI COMPLESSIVA DEGLI SPAZI.

AMO DARE UNA PERCEZIONE DIVERSA DEL VOLUME RISPETTO ALLO STATO ATTUALE DI CIO’CHE MI VIENE PRESENTATO,POTER CHIUDERE GLI OCCHI E SVILUPPARE CON CHI HO DAVANTI UN APPROCIO PSICOLOGICO IMPROVVISATO: QUESTA PER ME E’UNA FASE FONDAMENTALE PER COMPRENDERE ASSIEME A CHI ABITERA’ LA CASA LE PROPRIE NECESSITA’.

DIVENTA UN INTERSCAMBIO TRA L’ANDARE OLTRE E RISPETTARE LE ESIGENZE DEL CLIENTE; SOLO COSI’ TUTTO PRENDE VITA IN MODO SARTORIALE :UN PROGETTO CHE NON E’ SOLO UN DISEGNO MA LA RAPPRESENTAZIONE DI EMOZIONI E STATI D’ANIMO…

E’ NECESSARIO DI CONSEGUENZA VIVERE L’AMBIENTE COME UN MACRO COSMO SEMPLIFICANDOLO E DONANDOGLI UN CORPO NUOVO.

SENZA ABBANDONARE MAI IL MIO TRATTO LASCIO PERO’ CHE SIA IL CLIENTE A DISEGNARE INCONSAPEVOLMENTE ATTRAVERSO IL RACCONTO DI SE’,STANZA DOPO STANZA. LA SODDISFAZIONE ARRIVA QUANDO CI SI CONFONDE IN UN AMALGAMARSI DI SPAZI E PERSONE.

SI CREA COSI’ UN LAYOUT STRATEGICO,UNICO E PERSONALIZZATO, UN’INTESA INCONTROLLATA VERSO UN UNICO OBIETTIVO.